Curcuma

La curcuma è ampiamente conosciuta e utilizzata per le sue innumerevoli proprietà.

Molti studi scientifici sono stati condotti in merito, dopo che è stata evidenziata la bassissima incidenza di alcune malattie, tra cui alcune forme di tumore, in India e nelle aree asiatiche dove vi è il massimo consumo di questa spezia.

La curcuma è un potente antiossidante e la sua azione si esplica ad ampio raggio in quanto è:

– antidolorifica e antinfiammatoria, particolarmente utile a livello osteoarticolare, muscolare e intestinale

– immunostimolante e immunomodulante: modula le difese in modo da combattere efficacemente agenti esterni, ma al tempo stesso contrasta patologie autoimmuni come artrite reumatoide, asma, psoriasi

– digestiva

– depurativa del fegato e delle vie biliari, contribuendo alla riduzione del colesterolo

antimicrobica

– modulatrice dei livelli insulinici (insulino-resistenza e sindrome metabolica)

– protettiva a livello cardiaco, antipertensiva e anticoagulante

– preventiva contro alcune forme tumorali

– preventiva contro malattie neurodegenerative quali il morbo Alzheimer

– cicatrizzante della cute

– anti-aging

Il principio attivo responsabile delle proprietà della curcuma è un polifenolo: la curcumina.

Si riscontrano inoltre alti livelli di vitamina C.

Il rizoma può essere utilizzato direttamente oppure sotto forma di polvere dal caratteristico colore giallo-ocra per la preparazione di gustose ricette. Molto noto il Golden Milk, una bevanda preparata con curcuma, cannella, miele, latte (anche vegetale), olio di mandorle.

Per un utilizzo terapeutico occorre raggiungere dosi elevate di curcumina e questo richiederebbe un utilizzo quotidiano di alte quantità della spezia, da associare a tè verde e pepe nero.

L’alternativa è la sua assunzione sotto forma di integratori, in particolare le formulazioni liposomiali e fitosomiali che ne determinano la massima biodisponibilità.

Una curiosità: data l’importanza attribuita a questa spezia, in alcune regioni dell’India una radice di curcuma viene appesa al collo della futura sposa durante il rito della promessa matrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *